Associazione

L’Associazione Ts’ai Lun 105 nasce dalla passione per i libri di Loredana Farina, ex socia fondatrice nel 1977 de La Coccinella, la prima casa editrice in Italia a pubblicare libri-gioco e con i buchi e a concentrarsi solo sulla produzione di libri di cartone per i piccoli (tutta la sua storia è raccontata qui).
Fin dai primi passi nel mestiere di far libri per bambini e ragazzi Loredana Farina era subito stata incuriosita dalla scoperta che – da Gutenberg in avanti – i libri si fanno con le macchine. Un aspetto apparentemente ovvio ma affascinante che apre sempre nuove strade da esplorare. A cinquant’anni dal suo esordio professionale Loredana ha pensato di costituire questa Associazione intitolata a Ts’ai Lun, il cinese che, si dice, nel 105 d.C. abbia inventato la carta.
Lo scopo dell’Associazione, che non ha fini di lucro, è quello di promuovere e incentivare la conoscenza delle tecniche di produzione dei libri-gioco, appunto, la cui principale caratteristica è quella di essere realizzati in cartone e di contenere fustellature, piegature e incastri ottenuti con macchine ad alta tecnologia cartotecnica. La potenzialità di queste macchine è molto vasta e di questa ampiezza di possibilità creative si sente la mancanza in questi anni, soprattutto in Italia.
Più in generale, l’Associazione persegue ogni attività che mantenga vivo lo studio della storia della cartotecnica, della letteratura e dell’illustrazione per bambini e ragazzi. È apolitica e tutti coloro che sono interessati a questi temi e agli scopi dell’Associazione possono compilare la DOMANDA DI ADESIONE e versare la quota di 100.00 euro.
Il principale strumento di attività dell’Associazione è quello di finanziare ogni anno, attraverso un bando, una o più borse di studio fino ad esaurimento del fondo disponibile.
Questa Associazione non avrebbe potuto essere costituita senza la collaborazione di molti amici, esperti e generosi, che si sono lasciati coinvolgere nel progetto. Alcuni di loro sono fra i soci fondatori, di altri il nome non compare mai, ma tutti sanno quanto sia stato importante per la fondatrice averli avuti dalla sua parte.
E’ con la collaborazione di tanti e col sostegno di tutti che questa Associazione potrà progredire e diffondersi.
Grazie.